Recensione: “Magisterium – La chiave di bronzo”

“Magisterium – La chiave di bronzo”


 Trama: L’ennesima Guerra Magica incombe, e l’unico modo per sconfiggere il Nemico è giocarsi il tutto per tutto. Perché se la magia finisce nelle mani sbagliate il male che può scaturirne è inimmaginabile.


Callum, Aaron e Tamara sono inseparabili. Frequentano il Magisterium, dove vengono addestrati a dominare la magia per combattere il Nemico e riportare l’ordine in un mondo dominato dal caos. Una scuola come la loro dovrebbe essere il luogo più sicuro e protetto per farlo. Ma dopo la morte improvvisa di un compagno, i tre amici si ritrovano a seguire le tracce di un sinistro assassino, mettendo a repentaglio le proprie vite. Come se non bastasse, hanno il fondato sospetto che nel Magisterium si aggiri una spia del Nemico. Non c’è tempo da perdere. L’ennesima Guerra Magica incombe, e l’unico modo per sconfiggere il Nemico è giocarsi il tutto per tutto. Perché se la magia finisce nelle mani sbagliate il male che può scaturirne è inimmaginabile.

Voto: 💓💓💓💓💓

Recensione: Dopo tanto tempo finalmente ritorno tra le pagine scritte da un’autrice che stimo moltissimo (tra gioie e dolori) ovviamente già avrete capito che sto parlando di Cassandra Clare, e grazie a questa saga ho avuto anche l’opportunità di conoscere la scrittura di Holly Black . Sono ritornata nel Magisterium, una scuola per maghi dove Call, Aaron e Tamara affronteranno nuove magiche avventure. Il libro inizia con la conclusione delle vacanze estive e una partecipazione ad una festa in onore di Call, Aaron e Tamara per aver “sconfitto” o meglio, presentato all’assemblea la testa del Nemico della morte. Durante la festa viene uccisa una ragazza e la vita di Callum Hunt è in pericolo. Così nella scuola si sospetta di una spia che conosce il vero segreto di Call e che vuole ucciderlo. Aaron, Tamara, Call e il loro fedele cane del caos Subbuglio vengono trasferiti in un nuovo appartamento e iniziano a cercare chi potrebbe essere la spia nel Magisterium. Ma queste ricerche porteranno ben presto a una sconvolgente notizia.

Chi avrà letto qualche libro di Cassandra Clare saprà che ci si puo’ aspettare di tutto da lei, e con Holly Black al suo fianco il suo stile resta inconfondibile. Ho dato cinque cuori a questo libro anche se sul finale (che mi ha fatto piangere) non ne merita nemmeno uno. Care Holly e Cassie, MI AVETE SPEZZATO IL CUORE.


 

Precedente Recensione: "Puoi sentire la notte? - Paolo Costa Successivo SEGNALAZIONE "Nei pensieri del nemico" - Monia Scott

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.